CHI SONO

switchshop-finestgoods

 

Sono Lorenzo Armati, ideatore di Switch.

Ho fatto molti lavori, i più differenti tra loro: da lavorare in un ingrosso di distribuzione musica al falegname artigianale, un’arte a cui ancora oggi sono rimasto legato. Creare e rivoluzionare sono costanti che mi accompagnano da sempre.
All’improvviso nel 2005 è capitata l’occasione di poter avere qualcosa di mio, dove potermi esprimere e che fosse circondato da tutte le mie passioni. Senza tante riflessioni, ho lasciato il lavoro, ho preso un prestito in banca e mi sono avventurato in un mondo sconosciuto.

I primi anni sono stati molto difficili, in gran parte dovuti alla scelta iniziale di avere una persona in società, che dopo poco tempo si è rivelata sbagliata. Gli errori si pagano e la magra consolazione è che l’esperienza non si compra.
Non ho mai pensato di intraprendere il progetto Switch per fare un sacco di soldi, ho sempre sperato di riuscire a fare ciò che amavo e che mi potesse far sentire vivo.
Sono convinto che se fai quello che ami con passione, con duro lavoro e alle persone piace quello che sei e che fai, il successo arriverà.

Il successo ha a che fare con la passione, ed ciò che ti permette di continuare a fare ciò che ami: questo è tutto.
Sapevo solo che volevo creare qualcosa che riflettesse il mio stile di vita e i valori che mi sono stati trasmessi dalla famiglia. Allo stesso tempo speravo che fosse di ispirazione e identificazione per le persone.

Seguo sempre in prima persona la selezione dei brand. Negli anni sono riuscito a portare all’interno di Switch marchi che non erano distribuiti in Italia, sono stato precursore di brand nel tempo divenuti famosi, andando direttamente a bussare alla porta dell’azienda. Alcune volte il primo tentativo non è andato a buon fine, ma in altre, nonostante la mia piccola realtà, la passione che mostro ha fatto sì che si siano creati buoni rapporti di collaborazione, nel tempo rafforzati e cresciuti.

Ho sempre voluto mantenere l’immagine di Switch come un contenitore di articoli selezionati che rispecchi al 100% la mia identità. A volte ho scelto quello che a me piaceva e amavo, pur sapendo che sarebbe stato più difficile venderlo.
Esistono molti brand tra i quali potrei scegliere che si potrebbero definire come richieste “commerciali” del momento. Sono certo che questi, con molta facilità, riempirebbero la cassa a fine giornata. Questo va contro la mia natura e contro quello che Switch è diventato in tutti questi anni.

In questi anni ho conosciuto tante persone e nel tempo i rapporti si sono rafforzati: ad oggi c’è un gruppo ristretto e affiatato molto vicino a Switch che mi aiuta, a seguire tanti aspetti, ci confrontiamo e pianifichiamo nuovi progetti.
Switch ha profili social come Facebook e Instagram, questi sono mezzi che oggi possono dare una mano a comunicare al di fuori delle mura del negozio, quello che fai e piano piano mi sono avvicinato anche al mondo dello shopping online.

Personalmente preferisco e mi piace il rapporto con le persone, il poter raccontare il perché è stato selezionato un brand, la sua storia le affinità con il mio pensiero e con l’identità di Switch, ma riconosco che apparteniamo a l’era del web, così con l’aiuto di amici abbiamo cercato di creare un online con un aria più familiare a chi sta davanti al monitor, cercando di trasmettere quello che facciamo tutti i giorni in negozio, e farvi sentire anche a distanza coccolati, sperando di identificarvi nel nostro mood, e in quello che vogliamo essere.
Nel tempo ho avuto la fortuna di potermi confrontare con più realtà, i viaggi di ricerca al di fuori dei confini dell’Italia, mi hanno portato sempre più a focalizzare l’obiettivo e ad imporre un’identità precisa. Credo che la curiosità naturale è il punto di partenza, ed è lo spirito che rende Switch sempre in continua evoluzione, e che mi spinge ad una continua ricerca e una proposta di novità; come ha detto in passato Albert Einstein “
non ho un particolare talento, sono soltanto appassionatamente curioso”.